Papa Giovanni XXIII sarà Santo

Il Papa Francesco firma il decreto di canonizzazione

 Il Santo Padre infatti, ha comunicato il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, “ha approvato, i voti favorevoli della Sessione Ordinaria dei Padri Cardinali e Vescovi circa la canonizzazione del Beato Giovanni XXIII (Angelo Giuseppe Roncalli) e ha deciso di convocare un Concistoro, che riguarderà anche la canonizzazione del Beato Giovanni Paolo II”.

Papa Francesco ha dunque “dispensato” il suo predecessore Roncalli dal processo relativo ad un secondo miracolo dopo quello che gli guadagnò la beatificazione nel 2000. Si tratta di una possibilità che compete al Pontefice, e della quale si era avvalso anche Benedetto XVI per Ildegarda di Bingen.

La dispensa concessa a Giovanni XXIII, per il quale “non c’è un decreto sul miracolo”, Lombardi ha sottolineato che “c’è una volontà presentata dalla congregazione delle Cause dei santi, e accolta dal Papa, di arrivare alla canonizzazione anche senza un secondo miracolo, una procedura semplificata che però arriva in porto secondo la volontà del Papa”. Il Pontefice, infatti, “ha il potere dal dispensare una causa dal secondo miracolo”.

Papa Giovanni stesso, nel 1960, ricorse a questa facoltà canonizzando un santo a lui caro, Gregorio Barbarigo che era stato vescovo della sua Bergamo alla fine del ‘600. Secondo il postulatore della causa, il francescano fra Giovangiuseppe Califano, la decisione “è il segno che il ricordo di Papa Giovanni è sempre vivo in tutto il mondo. Anche se non viaggiò mai Oltreoceano, sappiamo che spesso inviò radiomessaggi ai Paesi dell’America Latina, si interessò dei problemi di quelle genti grazie anche ai missionari e alle nunziature. E poi sicuramente ci furono contatti con la presidenza degli Stati Uniti, testimoniata anche dal fatto che Giovanni ricevette fra gli altri la moglie di Kennedy, Jacqueline, e il presidente Lyndon Johnson.

Inoltre di miracoli Giovanni XXIII ne ha fatti moltissimi (oltre a quello riconosciuto, che salvò la vita, il 25 maggio 1966 a suor Caterina Capitani guarita inspiegabilmente dalle conseguenze di una grave emorragia, avvenuta dopo che, oltre un anno prima, era stata sottoposta ad una resezione gastrica quasi totale). A Sotto il Monte, ad esempio, c’è una stanza della casa natale di Angelo Giuseppe Roncalli dove i Padri del Pime custodiscono centinaia di fiocchi rosa e azzurri. Sono anche questi ex voto lasciati da genitori che ringraziano il Papa per aver ottenuto la grazia di aver avuto un figlio. E magari si tratta di casi di madri sterili o comunque di fatti che andrebbero analizzati. Anche qui ci può essere stato il miracolo.

(fonte Agi)

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.